— galleria foto —

Firenze, 2008. Controllo anti-abusivi sul fiume Arno. Foto Pressphoto
Controllo anti-abusivi sull'Arno
vai alla galleria>>

— Pubblicazioni —

Inserto gratuito della Nazione di Arezzo, a cura della SpeeD: continua>>

Live in Arezzo mese, speciale Natale 2016

— News —

“Via degli dei”, al via il progetto di valorizzazione del tratto toscano

L'iniziativa parte con l'educahional tour: continua>>

— Dettaglio Comunicati —

Magda Szabó e la sua Ungheria a “I Mercoledì al Caffè”

Al Caffè Astra al Duomo, domani un appuntamento dedicato a una delle scrittrici ungheresi più tradotte al mondo:

Firenze, 17 ottobre 2017 – È stata una delle scrittrici ungheresi più tradotte al mondo, autrice di romanzi, drammi e raccolte di poesie. Ci sono Magda Szabó e la sua Ungheria al centro del prossimo appuntamento con “I Mercoledì al Caffè”, il ciclo degli incontri culturali intitolato promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e con le associazioni culturali della città nell’ambito di Life Beyond Tourism per contribuire a una migliore conoscenza di culture diverse.

L’appuntamento è per domani, mercoledì 18 ottobre (ore 17), al Caffè Astra al Duomo nella centralissima via de’ Cerretani a Firenze (al civico 56r), dove Vera GhenoClaudia Tatasciore Beatrice Töttössy parleranno di Magda Szabo (1917-2007), una delle maggiori figure della modernità letteraria ungherese diventata dal 2005 scrittrice cult, con 13 romanzi pubblicati. Proveniente da una famiglia della classe media provinciale e protestante, ha attraversato i decenni del socialismo reale con tutte le esperienze tipiche dell’intellighenzia centro-est-europea. Dopo l’esordio nel 1949 come poeta che elabora l’esperienza della guerra e dell’Olocausto, e riflette sulle vie etico-intellettuali della ricostruzione postbellica, e dopo un decennio di silenzio pubblico ed esilio interno (1949-1959), è passata definitivamente alla narrativa in cui racconta, con una giocosa ironia di linguaggio, temi come il destino dell’intellighenzia gentry dell’Ungheria, le figure femminili con i loro rapporti interpersonali “difettosi”, la storia familiare in versione fin de siècle regionale, temi tra loro uniti da una profonda comprensione degli eventi personali che li mostrano come in un affresco della “miseria umana di misura mitologica”, vivo, attuale, fortemente coinvolgente. 

L’ultimo incontro del mese, mercoledì 25, porterà al Caffè Astra al Duomo Francesco Civita che aprirà una finestra sul Giappone: un incontro che farà da introduzione al corso interculturale in programma a partire dalla fine di novembre al Palazzo Coppini – Centro Studi e Incontri Internazionali. Il ciclo culturale “I Mercoledì al Caffè” proseguirà il mese successivo, con l’8, 15, 22 e 29 novembre. Durante “I Mercoledì al Caffè” viene servito un aperitivo al costo di 5 euro.

Per presentare un libro, condividere le letture preferite con gli amici, presentare un progetto creativo o un artista, raccontare i propri viaggi o far conoscere le tradizioni del proprio paese, si possono inviare le proposte all’indirizzo e-mail: library@lifebeyondtourism.org

Per info: www.lifebeyondtourism.org/evento/1074

17.10.16 FRDB_Mercoledì al caffè II


Media & Comunicazione
firenze - roma
etaoin media e comunicazione - e-mail info@etaoin.it - PI 05246000482