— galleria foto —

Arrivo della Missione di Soccorso dal Ciad. Firenze 2008, Foto Pressphoto
Missione di soccorso dal Ciad
vai alla galleria>>

— Pubblicazioni —

Inserto gratuito della Nazione di Arezzo, a cura della SpeeD: continua>>

Live in Arezzo mese, speciale Natale 2016

— News —

“Via degli dei”, al via il progetto di valorizzazione del tratto toscano

L'iniziativa parte con l'educahional tour: continua>>

— Dettaglio Comunicati —

Musica e Letteratura: visita a Villa Silvia-Carducci

Tappa alla Casa museo di Cesena e al museo Musicalia:

 

Firenze, 24 ottobre 2017- Ultimo appuntamento dell’anno, all’insegna della grande letteratura e della musica, con le visite alle Case della Memoria, iniziativa realizzata dall’Associazione Nazionale Case della Memoria in collaborazione con il Corpo Consolare del Touring Club Italiano di Emilia-Romagna e Toscana. L’appuntamento di sabato 28 ottobre (ore 16.30) porterà alla scoperta di Villa Silvia-Carducci, con visita allo splendido parco e al Giardino Parlante, e del Museo Musicalia degli Strumenti Musicali Meccanici  di Cesena (via Lizzano, 124).

La villa settecentesca, divenuta nel 1874 proprietà della contessa Silvia Pasolini Zanelli che ne fece il salotto buono della cultura romagnola è stata frequentata dagli intellettuali più illustri della Romagna del tempo. Scrittori come Nazzareno Trovanelli, Antonio Messeri, Paolo Amaducci, musicisti come Balilla Pratella, Achille Turchi, Federico Sarti, il celebre cantante lirico Alessandro Bonci e soprattutto Giosuè Carducci. Qui il poeta trascorse, infatti, ben undici soggiorni, dal 1897 al 1906: di lui rimane tutt'oggi, nella Villa, la camera da letto, rimasta intatta, con gli arredi, gran parte degli effetti personali, e le numerose fotografie che ritraggono Carducci nei suoi soggiorni alla villa.

Nel suggestivo "Giardino Letterario" che sorge attorno alla villa, la visita è accompagnata da un commento audio che fornisce notizie, informazioni, aneddoti e brani musicali sulla vita della contessa e del suo rapporto con Carducci e gli altri intellettuali che frequentavano la villa.

Villa Silvia-Carducci è oggi sede dell'AMMI (Ammi - Associazione Italiana Musica Meccanica), che sviluppa l'attività di ricerca, studio, divulgazione, salvaguardia e restauro degli strumenti musicali meccanici, con una ricchissima biblioteca. I locali della villa ospitano inoltre il Museo Musicalia degli Strumenti Musicali Meccanici, pensato come un percorso in sette stanze che ripercorrono i momenti qualificanti della storia della musica meccanica: dalla sua invenzione, passando per le diverse tappe del suo svilupparsi e imporsi nella società, fino al declino dovuto alla comparsa del grammofono e degli altri mezzi moderni di diffusione sonora

In occasione della visita sarà possibile pranzare a Villa Silvia-Carducci gustando il “Menù dell'Organetto” (23 euro a persona; 16 euro per i bambini da 5 a 12 anni). Per info e prenotazioni: 0547.323425, info@ammi-italia.com

 

 

Associazione Nazionale Case della Memoria

L’Associazione Nazionale Case della Memoria mette in rete 63 case museo in 11 regioni italiane (Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Basilicata, Sicilia e Sardegna) che hanno deciso di lavorare insieme a progetti comuni e per promuovere questa forma museale in maniera più incisiva anche in Italia. Abitazioni legate a tanti personaggi della cultura italiana:Dante Alighieri, Giotto, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli d’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spucches e Gaetan Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Giorgio e Isa de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori e Elena Berruti, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini, Venturino Venturi, Luciano Pavarotti, Robert Hawthorn Kitson con Frank William Brangwyn e Daphne Phelps, Elémire Zolla, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Gabriele D’Annunzio (il Vittoriale degli Italiani), Papa Clemente XII, Giacinto Scelsi e Giulio Turci, Filadelfo e Nera Simi, Secondo Casadei, Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco, Marino Moretti e con il Cimitero di Porta a Pinti (cosiddetto Cimitero degli Inglesi) e il Cimitero degli Allori a Firenze.

L’Associazione Nazionale Case della Memoria è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia. Info: www.casedellamemoria.it

17.10.24 ANCM_Visita TCI Villa Silvia


Media & Comunicazione
firenze - roma
etaoin media e comunicazione - e-mail info@etaoin.it - PI 05246000482