— galleria foto —

Ostersund (Svezia) 2007, fotocronaca mondiale di enduro. Foto etaoin
Svezia, mondiale di enduro
vai alla galleria>>

— Pubblicazioni —

Inserto gratuito della Nazione di Lucca, a cura della SpeeD: continua>>

Live in Lucca-Viareggio mese, dicembre

— News —

Firma del Memorandum di Collaborazione tra Fondazione Romualdo Del Bianco e Confartigianato

La conferenza stampa è prevista il 13 settembre 2018: continua>>

— Dettaglio Comunicati —

A Firenze la proiezione “Ucho” del regista ceco Karel Kachyňa

La pellicola del cineasta censurata per vent’anni dal regime comunista:

Firenze, 10 aprile 2018 – Arriva in città uno dei film che ha meglio saputo tratteggiare l’atmosfera della Cecoslovacchia durante il regime comunista. Per la rassegna “I Mercoledì al Caffè” sarà proiettato a Firenze il film ceco "Ucho” (“L´Orecchio”) del regista Karel Kachyňa, scritto in collaborazione con Jan Procházka. L’appuntamento è fissato permercoledì 11 aprile (ore 17) al Caffè Astra al Duomo eccezionalmente nella Sala Borselli dell’Auditorium (via de' Cerretani, 56/r): il film, in lingua ceca con i sottotitoli in italiano, sarà introdotto da Luigi Nepi, docente di critica cinematografica dell’Università degli Studi di Firenze e segretario regionale toscano del Sindacato nazionale dei critici cinematografici italiani. 

Girato nel 1970, “Ucho” fu censurato prima della sua uscita nelle sale; vietato fino al 1989 (nel periodo in cui si tennero le prime elezioni democratiche della Cecoslovacchia dal 1946), fu presentato in concorso a Cannes nel 1990. Il film ha per protagonisti Ludvík, un ufficiale maggiore del regime comunista che governa Praga, e sua moglie Anna, alcolizzata, una coppia piena di rancori e di odio. Di ritorno da un ricevimento, in cui Ludvík ha scoperto che il suo superiore è appena stato arrestato nel corso di un’epurazione politica, i due si rendono conto che qualcuno è entrato in casa loro: la scomparsa di una chiava di scorta e il telefono muto li portano a pensare di essere tenuti sotto sorveglianza dal governo. Man mano che la notte procede, gli errori e i difetti del loro matrimonio vengono a galla. 

Karel Kachyňa (1924 – 2004) è un regista ceco che ha fatto parte della Nová Vlna, il movimento cinematografico cecoslovacco degli anni sessanta che raccoglieva cineasti liberali come Miloš Forman e Jiří Menzel. La sua carriera ha attraversato oltre cinque decenni, collezionando numerosi riconoscimenti: ha vinto il Gran Premio della giuria internazionale al Festival di Cannes nella sezione Film d´Intrattenimento, il Premio della Giuria al Mar del Plata International Film Festival, la Silver Gondola e il Silver Minerva al Festival Internazionale del Cinema per la Gioventù a Venezia. La pellicola “Vysoká zed” (1964) gli ha valso il Piatto d'Argento al Festival Internazionale del Cinema festival a Locarno. 

Il ciclo di incontri culturali “I Mercoledì al Caffè” è promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco in collaborazione con il Centro Congressi al Duomo e con le associazioni culturali della città nell’ambito di Life Beyond Tourism per contribuire a una migliore conoscenza di culture diverse. Durante “I Mercoledì al Caffè” viene servito un aperitivo al costo di 5 euro. Per presentare un libro, condividere le letture preferite con gli amici, presentare un progetto creativo o un artista, raccontare i propri viaggi o far conoscere le tradizioni del proprio paese, si possono inviare le proposte all’indirizzo e-mail: library@lifebeyondtourism.org

Info: www.lifebeyondtourism.org/it/events/i-mercoledi-al-caffe/

18.04.10 FRDB_Mercoledì al caffè_Ucho.pdf


Media & Comunicazione
firenze - roma
etaoin media e comunicazione - e-mail info@etaoin.it - PI 05246000482