Notizia

La Regione Toscana recepisce il Protocollo d'intesa Fnopi-Regioni

Un tavolo permanente per lo sviluppo della professione infermieristica

Firenze, 16 febbraio 2018 – La Regione Toscana, con Dgrt 178/2019, ha recepito ilProtocollo d'intesa Fnopi-Regioni per la costituzione di un tavolo permanente per la gestione e lo sviluppo della professione infermieristica. Un passo in avanti per affrontare lenuove sfide che riguardano il settore sanitario, individuando una serie di ambiti di intervento comuni e condivisi. Al tavolo, la Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri (Fnopi) che rappresenta gli oltre 445mila infermieri presenti in Italia, e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che hanno secondo la legge potestà legislativa concorrente in materia di “Tutela della Salute” e altre attribuzioni conferite dall’ordinamento.

«A nome degli infermieri e degli infermieri pediatrici che il nostro ordine rappresenta voglio dire grazie alla Regione Toscana per aver recepito il protocollo Fnopi-Regioni – commenta Danilo Massai presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche interprovinciale Firenze-Pistoia–. Si tratta di un bel passo in avanti per la nostra professione perché il confronto diretto con la Regione è la chiave di volta per migliorare l’inquadramento delle professioni infermieristiche. Un’intesa che è nell’interesse degli infermieri, perché prevede una nuova programmazione del loro percorso formativo e professionale, ma anche dei cittadini perché si propone di ridefinire nuovi modelli di assistenza in linea con i bisogni del sistema sanitario indebolito da tagli e blocchi del turn over».

Cinque gli obbiettivi principali dell’intesa: lo sviluppo dinuovi modelli organizzativo-assistenziali e delle competenze esperte e specialistiche anche alla luce del nuovo CCNL del personale del comparto Sanità e delle responsabilità definite dalla legge 24/2017; la definizione degli standard del personale infermieristico del SSR anche in considerazione della riduzione degli organici per il blocco del turn over; lo sviluppo professionale e di carriera, formazione e aggiornamento del personale infermieristico del SSR - formazione manageriale; la definizione del fabbisogno formativo degli infermieri e infermieri pediatrici; l’avvio di percorsi per lo sviluppo del corpo docente universitario afferente ai settori scientifico-disciplinari dei corsi di laurea delle professioni sanitarie.

A livello nazionale, il tavolo è composto per la parte regionale e provinciale dal Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, l’assessore del Piemonte Antonio Saitta e dal Presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità, l’assessore dell’Emilia Romagna Sergio Venturi; per la Fnopi dalla presidente Barbara Mangiacavalli e dalla segretaria nazionale Beatrice Mazzoleni. Oltre al livello nazionale, il tavolo si riunirà anche sia a livello tecnico con i rappresentanti delegati dalle parti, sia con tavoli permanenti regionali con gli Ordini provinciali per l’esame delle tematiche indicate a livello locale.

La Regione Toscana recepisce il Protocollo d'intesa Fnopi-Regioni